Area Allievi. Aula online ▶
  • A. Utente già registrato
  • B. Registra nuovo utente
  • C. Recupera password
    • Email
    • Password
  • OBIETTIVO

    Formare gli allievi per le prove scritte del dicembre 2015, in modo che siano preparati sui principi e sugli istituti giuridici e perfettamente in grado di risolvere i casi pratici proposti.

    QUOTA DI
    DI PARTECIPAZIONE

    1400 € + IVA
  • INTRODUZIONE

    Il nostro intento è di portare gli iscritti ai corsi alle prove scritte di abilitazione del dicembre 2015 ben preparati dal punto di vista teorico e perfettamente in grado di risolvere i casi pratici che saranno proposti. I criteri generali che la Commissione di esame sarà tenuta a osservare sono già indicati nella legge:
    a) chiarezza, logicità e rigore metodologico dell'esposizione;
    b) dimostrazione della concreta capacità di soluzione di specifici problemi giuridici;
    c) dimostrazione della conoscenza dei fondamenti teorici degli istituti giuridici trattati;
    d) dimostrazione della capacità di cogliere eventuali profili di interdisciplinarietà
    e) relativamente all'atto giudiziario, dimostrazione della padronanza delle tecniche di persuasione.
    Sono questi i criteri ispiratori del Corso di preparazione della Law Academy, che ha come obiettivo principale quello di dare in concreto tutti gli strumenti utili ad ottenere l'abilitazione professionale. A tale fine, i corsi prevedono anche insegnamenti specifici di tecnica redazionale e di uso della lingua italiana.

     

    METODO

    Le lezioni teoriche, tenute da avvocati e magistrati italiani, si alternano a giornate di simulazione di esame e a sessioni di correzioni individuali e commentate degli elaborati prodotti dagli allievi. Durante il corso, saranno proposte ai partecipanti almeno 20 prove scritte, con correzione individuale da parte dei docenti, giudizio motivato, voto in cinquantesimi e confronto personale. La redazione ragionata delle prove sotto la guida del docente è in grado di dotare il candidato di un approfondito bagaglio di conoscenze, strumenti e metodi da utilizzare durante le prove d'esame.

     

    CALENDARIO DELLE LEZIONI

    Le lezioni si svolgeranno ogni venerdì dalle 14.30 alle 20.30. In aggiunta si terranno 5 lezioni di sabato dalle 9 alle 15 dedicate ad approfondimenti e simulazioni di esame.

  • PROGRAMMA

    Diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo, procedura Civile, procedura penale.

  • DIRITTO CIVILE

    Durante le lezioni verranno studiate e applicate a casi concreti le discipline degli istituti relativi a: patologie del contratto (nullità, annullabilità, rescindibilità, risolubilità), inopponibilità degli effetti contrattuali (revocatoria, sequestro conservativo, disciplina della trascrizione, regola possesso vale titolo, ecc.), responsabilità civile, esame di singoli contratti, tutela del consumatore, donazioni, successioni, obbligazioni, diritti della personalità, diritti reali. Saranno, inoltre, trattati casi riguardanti specifici argomenti potenzialmente oggetto di prova scritta, tra cui: buona fede, responsabilità contrattuale e precontrattuale, abuso del diritto, presupposizione ed elementi accidentali del contratto, nuovi istituti, dal leasing al factoring, contratto di rete, contratto di disponibilità, subfornitura. Il docente fornirà il materiale didattico, con particolare riferimento alla più recente giurisprudenza nelle tematiche di interesse.

    DIRITTO E PROCEDURA PENALE

    Nel corso verranno trattati i principali argomenti attinenti alla parte generale del diritto penale, tra cui: legalità formale e sostanziale, materialità, offensività, colpevolezza, scriminanti. Verranno, altresì, trattate le forme di manifestazione del reato: il concorso di persone, il concorso di reati, il tentativo e le circostanze. Quanto alla parte speciale, verranno esaminati, in particolare, i delitti contro la persona, contro il patrimonio, contro la P.A., contro la fede pubblica, contro la personalità dello Stato. Con riferimento al processo penale, verranno affrontate le tematiche relative ai soggetti del processo, alle fasi processuali, agli atti, alle misure cautelari, alle impugnazioni. Si rappresenteranno, inoltre, le modalità di redazione dei seguenti atti: 1.) appello; 2.) ricorsi per il riesame di provvedimenti cautelari.

    DIRITTO AMMINISTRATIVO

    Dal punto di vista sostanziale, si ripercorreranno, innanzitutto, i fondamenti del diritto amministrativo.
    Fonti del diritto amministrativo: fonti comunitarie; bandi di gara.
    Principi dell'azione amministrativa. Legge 7 agosto 1990, n. 241. Il procedimento amministrativo: comunicazione di avvio e preavviso di rigetto; obbligo di concludere il procedimento amministrativo con provvedimento espresso e motivato; il silenzio: in particolare, il silenzio DIA e SCIA; diritto di accesso ai documenti amministrativi. 
    La patologia del provvedimento amministrativo: vizi di legittimità e vizi di merito.
    La discrezionalità amministrativa: limiti del sindacato giurisdizionale.
    Autotutela amministrativa (c.d. provvedimenti di secondo grado o di riesame).
    Situazioni giuridiche soggettive. Le forme dell'interesse legittimo. In particolare: differenza tra interesse oppositivo e pretensivo. Tecniche di tutela. Riparto di giurisdizione. La responsabilità della P.A.. Risarcimento dei danni. In particolare: il risarcimento degli interessi legittimi. 
    Organizzazione amministrativa: enti pubblici, organismi di diritto pubblico e in house providing; autorità amministrative indipendenti.
    Si approfondiranno, poi, i seguenti filoni fondamentali dell'organizzazione e dell'agire pubblico:
    1.) l'accesso al pubblico impiego: i concorsi; l'organizzazione del lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni; la progressione in carriera;
    2.) i contratti della P.A.: sistemi di affidamento, requisiti di partecipazione alla gara, concetto di amministrazione aggiudicatrice, RTI, avvalimento, subappalto, etc.;
    3.) la procedura di gara: in particolare, rapporto tra aggiudicazione provvisoria e aggiudicazione definitiva; annullamento dell'aggiudicazione e sorte del contratto;
    4.) nozioni di urbanistica e di governo del territorio e fondamenti di edilizia: gli strumenti della pianificazione urbanistica; la procedura espropriativa e le sue fasi, dalla pianificazione all'esecuzione del decreto di esproprio.
    Dal punto di vista processuale, saranno approfondite le seguenti tematiche.
    Giurisdizione e competenza. I casi di giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo. 
    Le azioni proponibili alla luce del Codice del processo amministrativo.
    Le parti necessarie ed eventuali del processo.
    I riti.
    I motivi aggiunti ed il ricorso incidentale. L'ordine di scrutinio tra ricorso principale ed incidentale.
    La tutela cautelare. 
    Le impugnazioni.
    Res iudicata ed ottemperanza.
    Si rappresenteranno, inoltre, nel dettaglio le modalità di redazione dei seguenti atti, che costituiranno oggetto delle prove svolte in classe ed a casa dai partecipanti ai Corsi: 1. ricorso e motivi aggiunti
    2. memorie
    3. ricorso in appello 
    4. ricorso per ottemperanza
    5. ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

    PROCEDURA CIVILE

    Per il diritto processuale civile verrà prospettato in ogni incontro un caso diverso ed i partecipanti al corso saranno guidati nella redazione dei principali atti giudiziari che potranno essere chiamati a svolgere in sede di esame: atti di citazione, comparse di risposta, ricorsi cautelari, atti di appello. Particolare attenzione sarà dedicata alla individuazione dei requisiti necessari di ciascun atto, alla scelta dei fatti da allegare a sostegno delle proprie difese, alle eccezioni processuali e di merito sollevabili, alla contestazione dei fatti allegati dall'avversario, alle questioni di diritto rilevanti, alla scelta e alla formulazione delle richieste istruttorie, alle cause di nullità e inammissibilità previste dalla legge, il tutto anche alla luce delle più recenti riforme che hanno profondamente inciso sul codice di procedura civile. Saranno, altresì, trattati i più importanti istituti processuali di volta in volta rilevanti per la redazione dell'atto: la giurisdizione, la competenza, gli accertamenti incidentali, le domande riconvenzionali e le chiamate di terzo, il litisconsorzio, la rappresentanza e la sostituzione processuale, la procura, le informazioni sulla mediazione, la responsabilità aggravata da "lite temeraria", l'onere di contestazione, le notificazioni, i mezzi di prova, le impugnazioni in generale, l'appello, la sospensione dell'efficacia della sentenza, i procedimenti sommari, il procedimento cautelare uniforme. Nel corso di ogni incontro verrà illustrato un caso, relativamente al quale saranno trattate le questioni giuridiche rilevanti e saranno spiegate le tecniche di redazione dei seguenti atti:
    1. atto di citazione;
    2. comparsa di risposta;
    3. ricorso cautelare;
    4. memoria difensiva rispetto a un ricorso cautelare;
    5. ricorso per procedimento sommario ex art. 702-bis c.p.c.;
    6. atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo;
    7. comparsa di risposta con chiamata di terzo;
    8. atto di appello;
    9. comparsa di costituzione in appello con appello incidentale; 10. atto di opposizione di terzo.

    Il corso verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Data di inizio del Corso

20 Febbraio

PRE-ISCRIZIONE

Per ricevere maggiori informazioni contattare la Segreteria LC&P al tel. +39 06.36002365.

Le iscrizioni si chiuderanno il 12 Feb 2015.

Durata del Corso:
20 Feb 2015 - 26 Giu 2015

VEN 14.30 - 20.30 + 5 SAB 9.00 - 15.00

Feb 2015

DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28

BORSE DI STUDIO E
FINANZIAMENTI

MODALITA' ON DEMAND

Il Corso può essere seguito anche da casa con video lezioni ed esercitazioni online.

SEDE DEL CORSO

via Vittoria Colonna, 40